IC PONZANO VENETO

Progetti d’Istituto

Print Friendly, PDF & Email

Anno Scolastico 2018/2019

Progetto Erasmus +

Di seguito il link .pdf della Presentazione del Progetto

Presentazione ERASMUS

Progetto FAMI

http://www.istruzionetreviso.it/progetto-asis-accompagnamento-scolastico-allintegrazione-sociale-fami-2014-2020-pubblicazione-di-una-guida-informativa-multilingue-sul-sistema-educativo-in-veneto-e-in-al/

 

Consiglio Comunale dei Ragazzi

Si pubblica, di seguito, il risultato delle votazioni del 28 novembre 2018 per il biennio 2018/2020

Risultati votazioni CCR 2018 (1)

 

Spazio Ascolto

Il progetto “Spazio Ascolto” ha lo scopo di raccogliere e dare voce ad eventuali situazioni di disagio che possono emergere in ambito scolastico al fine di stimolare l’alunno ad attivare le sue risorse e potenziare il suo benessere. Il progetto si rivolge agli alunni della Scuola Secondaria, ai docenti e ai genitori dell’Istituto. Gli studenti della Scuola Secondaria, consapevoli dei loro disagi , bisogni e difficoltà , possono rivolgersi ad uno specialista per esprimere il loro malessere ed individuare il modo di affrontarlo e risolverlo. I genitori hanno l’opportunità di confrontarsi con un professionista relativamente alle difficoltà educative e scolastiche dei loro figli, nelle diverse fasi del loro sviluppo. I docenti hanno la possibilità di avere un confronto e un supporto riguardo alle problematiche che emergono nel rapporto con gli alunni e nel confronto con i componenti dei Consigli di Classe.

 

– Riconoscere l’importanza della relazione con l’altro. – Promuovere le capacità relazionali che portano ad una comunicazione assertiva e collaborativa. – Ascoltare il disagio e le problematiche che stanno alla base di molte difficoltà scolastiche e relazionali.

 

Educazione all’affettività e sessualità

Il progetto intende promuovere il benessere del singolo e della classe, accompagnando i bambini e i ragazzi nel loro processo di crescita e favorendo comportamenti relazionali positivi, nell’ottica della valorizzazione di parità e differenze.

 

– Osservare, riconoscere e verbalizzare le emozioni, i sentimenti e i modi di esprimere affetti propri e altrui. (Scuola Primaria) – Conoscere lo sviluppo affettivo e sessuale nelle diverse età della vita, riguardo agli aspetti emozionali, affettivi e biologici. – Prendersi cura di sé per poter assumere decisioni consapevoli e responsabili soprattutto nella sfera sessuale. (Scuola Secondaria)

 

Scuola&Sport

Il progetto è finalizzata alla presa di coscienza del valore del corpo inteso come espressione della personalità e condizione relazionale, comunicativa, espressiva ed operativa, così da favorire le attività motorie e sportive per perseguire obiettivi importanti per gli stessi bambini e ragazzi, promuovendo il loro diritto al gioco.

 

– Conoscere il proprio corpo e le sue modificazioni. – Sperimentare le capacità senso-percettive. – Utilizzare gli schemi motori di base. – Sperimentare le capacità motorie coordinative e condizionali. – Utilizzare l’espressività corporea (linguaggio verbale e non verbale, interazione tra movimento e processi affettivi e cognitivi) per comunicare emozioni e situazioni. – Socializzare e comunicare rispettando gli altri e le regole prestabilite. – Avviare all’attività sportiva (calcio, baseball, rugby, tennis, basket…).

 

A Scuola di Sci

Il progetto desidera avvicinare gli studenti all’ambiente montano organizzando due giornate non consecutive in un comprensorio sciistico in cui, con la guida di maestri di sci, costruire e/o consolidare nuove abilità motorie. La proposta è rivolta agli alunni delle classi 4^ e 5^ della Scuola Primaria e agli alunni della Scuola Secondaria.

 

– Apprendere e migliorare tecniche sportive. – Sensibilizzare e conoscere l’ambiente alpino. – Socializzare con allievi di diverse classi.

 

Storytelling – C.L.I.L. based workshop

Il progetto propone per gli alunni della Scuola Primaria delle letture animate seguite da un workshop utilizzando: – una metodologia interattiva che mira al coinvolgimento linguistico ed emotivo dei partecipanti, – tecniche di drammatizzazione attiva con l’uso di rime, immagini, suoni, canzoni, – l’attivazione di risposte di tipo fisico in un contesto divertente e motivante. Il CLIL based workshop, rivolto agli studenti della Scuola Secondaria, si basa sull’attribuzione di un ruolo pro-attivo ed esperienziale alla comunicazione, la quale viene favorita da una interazione diretta, con l’uso di lessico specifico.

 

Per la Scuola Primaria (storytelling e workshop) – Riconoscere/intuire parole chiave legate alla narrazione e alle attività. – Migliorare la pronuncia e la comprensione. – Ampliare il lessico e rinforzare/acquisire strutture linguistiche. – Motivare all’uso della lingua inglese come strumento di comunicazione imprescindibile. – Comprendere l’importanza della funzione veicolare della lingua inglese, nel quotidiano. – Implementare capacità di comprensione ricorrendo ad elementi extralinguistici Per la classe 1^ della Scuola Secondaria (Clil workshops) I laboratori sono graduati in riferimento ai livelli di competenza del CEFR europeo (Common European Framework of References for languages). – Sviluppare le capacità di ascolto e parlato ( listening and speaking). – Ampliare il lessico. – Favorire maggiore fluidità e sicurezza nell’interazione orale (fluency and confidence). – Acquisire competenze linguistiche di ambiti specifici in L2. – Motivare all’uso della lingua inglese come strumento di comunicazione imprescindibile.

 

Lingue Vive in classe

Il progetto, attraverso lezioni frontali e/o lavori di gruppo con la compresenza dell’insegnante madrelingua e il docente della disciplina coinvolta nell’attività CLIL, ha lo scopo di: – favorire la comprensione, la produzione e l’interazione orale in un contesto di comunicazione più reale in L2, – ampliare le conoscenze culturali dei paesi di cui si studia la lingua per educare all’interculturalità, – migliorare la competenza nella LS attraverso lo studio di contenuti disciplinari (CLIL).

 

– Migliorare le abilità di comprensione, produzione ed interazione orale su argomenti di vita quotidiana. – Arricchire il lessico in relazione agli argomenti trattati. – Approfondire tematiche riguardanti aspetti di civiltà e tradizioni. – Acquisire contenuti disciplinari attraverso la lingua straniera.

 

Bullismo

 

Rete Minerva

Il progetto intende: – promuovere l’avvicinamento degli alunni al mondo della programmazione, della robotica e dell’elettronica; – sensibilizzare i docenti e le famiglie sui pericoli del Web; – formare i docenti del nostro istituto affinché acquisiscano le competenze necessarie per gestire i laboratori per il montaggio e la messa in funzione dei dispositivi con gli alunni.

 

– Promuovere cooperazione e lavoro di gruppo. – Avvicinare gli studenti al mondo dell’elettronica, della programmazione e della robotica. – Conoscere ed utilizzare il programma Scratch. – Costruire dei dispositivi elettronici e farli funzionare. – Acquisire maggiore consapevolezza riguardo il web e le sue problematiche. – Acquisire le competenze per far costruire agli alunni dei dispositivi elettronici e farli funzionare.

 

Coro

Gli studenti, attraverso la pratica del canto comunitario, svolgono un’attività importante sia dal punto di vista cognitivo, sia espressivo e affettivo: imparano a lavorare insieme, ad aiutarsi reciprocamente e a collaborare per un fine comune (la realizzazione di un brano o di un concerto). Cantare insieme aumenta il senso di appartenenza alla comunità, prescindendo dalle diversità e peculiarità individuali e fa capire a ciascuno quanto sia importante aspettare i tempi degli altri, autocontrollandosi e fornendo l’aiuto necessario per la realizzazione del fine comune. Ogni studente, in quest’ambito, capisce inoltre quanto l’apporto personale e individuale sia importante e unico, ma senza prescindere da quello degli altri.

 

– Aumentare le capacità espressive attraverso il canto individuale e comunitario. – Ampliare il proprio bagaglio culturale attraverso canti legati alla propria tradizione popolare e d’autore. – Ampliare il proprio bagaglio culturale attraverso l’esecuzione di canti legati a tradizioni diverse da quella di appartenenza. – Aumentare la consapevolezza delle proprie capacità vocali, con conseguente aumento della propria autostima e sicurezza di sé. – Creare un clima di collaborazione e un ambiente di lavoro comune più sereno votato all’aiuto reciproco.

 

 

 

Anno Scolastico 2017/2018

RETE STRANIERI

L’I. C. S. di Ponzano aderisce alla Rete integrazione degli alunni stranieri nata nel 2000 per le istituzioni scolastiche della provincia di Treviso.
Gli scopi principali della Rete sono:
– progettare interventi e attuare iniziative per facilitare l’inserimento degli alunni originari di altri paesi nelle varie scuole
– promuovere una costante attività di formazione a favore dei Docenti
– divulgare le buone pratiche.
Per maggiori informazioni è possibile consultare l’apposito sito al link: http://www.retetrevisointegrazionealunnistranieri.it/

PROGETTI

Grazie alla collaborazione con la Rete ogni anno vengono svolti dei laboratori di Italiano L2. Nell’anno 2017/2018 sono stati attivate le seguenti attività di potenziamento linguistico:

– Progetto FAMI/ASIS: laboratorio linguistico L2 di 36 ore rivolto a studenti non appartenenti all’Unione Europea

– Progetto Articolo 9: 4 laboratori linguistici, per un totale di 24 ore, rivolti a studenti di diverse nazionalità.

Inoltre, il primo giugno 2018 si è svolta la Giornata dell’Intercultura dal titolo “Il mondo si racconta”, che ha coinvolto sia gli studenti della scuola primaria che quelli della secondaria.